Aurea Creations
Blog aziendale: cosa è, a cosa serve e come fare
by admin

Blog aziendale: sì o no?

Ovvero: serve questo strumento di web marketing alla tua azienda, al tuo studio professionale, al tuo negozio, alla tua impresa e così via?

Ti do subito una risposta. Sì, se lo intendi come una delle leve da azionare per migliorare alcuni aspetti fondamentali della tua attività. Ne cito solo due: autorevolezza e contatti. Due elementi che ti aiuteranno a vendere di più.

In questo contenuto proverò a non dare nulla per scontato e, al tempo stesso, a illustrarti sinteticamente e in maniera comprensibile come gestire e organizzare in proprio un blog aziendale.

Che cos’è un Blog?

Probabilmente sai già cos’è, ma ci tengo a ricordare che, su per giù negli Anni ’90, il blog si è affacciato nella rete come diario personale online (web-log, da cui blog).

Poi, la rete si è evoluta e con essa anche questo particolare strumento. L’evoluzione ha riguardato in particolare l’aspetto tecnico, fino a farlo diventare qualcosa di equiparabile ad un vero e proprio sito, con possibilità di pubblicare sia aggiornamenti quotidiani che pagine “statiche”.

Tendenzialmente, ogni blog era (e lo è tuttora) dedicato all’approfondimento di un singolo tema e aveva una funzione molto importante nella possibilità di raccogliere i commenti dei lettori, le loro opinioni. L’esplosione dei social media e delle relative reti ha minato questo aspetto, costringendo il blog a evolvere. Oggi, avrà anche perso buona parte del suo appeal per l’espressione di una opinione, ma conserva intatta la sua funzione di veicolo di informazioni utili.

Cos’è un blog aziendale e perché dovresti averne uno?

Il blog di una azienda è quindi da intendere come un contenitore di informazioni utili su molti aspetti del tuo lavoro. Dal tuo settore di riferimento, in generale, alla tua attività, nel particolare.

La forma “diario” continua a calzare anche nella veste aziendale, poiché conterrà aggiornamenti periodici o legati alle stagioni e a date particolari.

I contenuti diffusi attraverso di esso dovranno essere di valore, ovvero essere utili alla clientela per tanti motivi.

Tra questi, ovviamente, il mantenersi costantemente informati e aggiornati, conoscere meglio i prodotti e le modalità di acquisto, acquisire nozioni base per svolgere piccole operazioni in proprio e così via.

Con il tempo, la cura di questo strumento, se accompagnata dalla crescita del seguito, produrrà gli effetti desiderati. Ma quali? Eccoli.

  • AUTOREVOLEZZA
    • Se nel tuo lavoro sei bravo, col tempo diventi una figura autorevole nel tuo settore. Sono certa che questo lo sai già. Questo prestigio puoi trasferirlo sul web. Ma, soprattutto puoi aumentarlo sul web, considerando la mole di persone che puoi raggiungere.
  • PUBBLICO
    • Se trasferisci nel tuo blog aziendale il tuo sapere, il frutto della tua esperienza personale maturata sul campo, amplierai il numero di persone a conoscenza del tuo brand. Ovvero potenziali clienti.
  • CONTATTI
    • Attraverso il blog puoi generare contatti con questi ultimi, oltre a fortificare quelli con le persone che sono già tuoi clienti.
  • SEO
    • I contenuti, se di valore e se scritti in maniera corretta, aiutano il posizionamento del tuo brand nella rete. Soprattutto nei motori di ricerca, per intercettare la gran mole di domande che i navigatori pongono a essi in merito a prodotti o servizi.

Sulle motivazioni che dovrebbero spingere un’azienda o un professionista ad aprire un blog sul proprio sito internet ho realizzato un video e l’ho pubblicato sul canale You Tube di Aurea Creations.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Cosa pubblicare nel blog? (e come non rimanere mai a secco di idee)

In fondo, la risposta a questa domanda ti è già nota: parla di te!

Ovvero, nel caso del blog aziendale, pubblica articoli che parlano del tuo lavoro, della tua attività, delle tue competenze, dei lavori fatti, dei prodotti che vendi o dei servizi che offri.

Potrei andare avanti ancora per molto, ma provo a sintetizzare con un esempio. Immagina il blog come un albero in cui il tuo settore è il tronco, le tue competenze sono i rami e i prodotti/servizi che vendi/offri sono le foglie.

E ancora, gli articoli che pubblichi sono l’acqua per innaffiare, la crescita dell’albero è l’aumento del tuo pubblico, mentre i tanto attesi frutti sono i nuovi clienti che troverai.

Ne ho parlato in questo video, guardalo per approfondire questi concetti.

Il piano editoriale del blog aziendale: ecco come farne uno efficace

Capiti i concetti che ho riportato fin qui, è arrivato il momento di addentrarci in un aspetto tecnico: il piano editoriale.

Il lavoro preparatorio del tuo blog produrrà una serie di elementi.

  • Quel che avrai da dire
  • Il target di pubblico a cui dirlo
  • Le azioni che vorrai innescare
  • Le reazioni che vorrai provocare
  • L’analisi delle caratteristiche del tuo brand
  • L’analisi delle caratteristiche dei tuoi competitor.

Tutti questi elementi sono come tanti fogli, sparsi qua e là in una stanza. Un bel disordine, vero? Allora immagina di procurarti un raccoglitore di documenti per tenere tutto ben organizzato e pronto all’uso ogni volta che ne hai bisogno: ecco il Piano editoriale.

Solo dopo averne strutturato uno, potrai passare alla fase operativa: scrivere, scrivere, scrivere e ancora scrivere articoli! E poi, ovviamente, pubblicarli, condividerli, sponsorizzarli. Insomma, diffonderli il più possibile.

Forse, sono stata un po’ sintetica, ma era qualcosa di voluto. Ho infatti per te un altro video per approfondire, lo trovi qui sotto.

CONTATTACI PER INFO

Manuela Greco
Graphic & Web Designer
Team Aurea Creations

3 thoughts on “Blog aziendale: cosa è, a cosa serve e come fare

Leave a reply